Apocalypse now: visioni da un vicino futuro

La crisi climatica sta modificando rapidamente il pianeta su cui viviamo e ha ricadute considerevoli su flora e fauna, oltre che sull’essere umano. Tra le varie conseguenze ci sono l’aumento di fenomeni atmosferici estremi e l’innalzamento del livello dei mari, causato dallo scioglimento dei ghiacciai. Il punto di non ritorno rischia di essere superato e appare chiaro che è doveroso, da parte dei governi, invertire la rotta per evitare scenari apocalittici.

In questa cornice, Mauro Varotto e Benedetto Cristofani daranno vita a un dialogo che unisce scienza e arte, con l’intenzione di sensibilizzare il pubblico sui cambiamenti che sta subendo il territorio che viviamo e sulle loro possibili conseguenze apocalittiche: nell’occasione Mauro Varotto presenterà il libro scritto insieme a Telmo Pievani, “Viaggio nell’Italia dell’Antropocene. La geografia visionaria del nostro futuro”, dove i due autori hanno immaginato come si trasformerà l’Italia nell’anno 2786. Benedetto Cristofani commenterà le sue illustrazioni, realizzate per molti giornali internazionali, nelle quali ha descritto, da diversi punti di vista, la cristi climatica e i maggiori problemi ambientali come la deforestazione, gli incendi e lo scioglimento dei ghiacciai.

Quando: sabato 9 ottobre, ore 18:00

Dove: Teatro Politeama, Sala Set (Poggibonsi)

No Comments

Post A Comment