Proiezione del film Darwin on the beach

L’uomo sta creando le condizioni per potersi estinguere? Da questa domanda prende spunto lo spettacolo Darwin on the beach, girato dagli studenti del laboratorio teatrale “Prometeo Scatenato” dell’Università di Siena, scritto da quattro studentesse di drammaturgia della scuola di teatro “Paolo Grassi” di Milano e diretto da Annalisa Bianco. Lo spettacolo è stato registrato e ne è stato realizzato un lungometraggio che verrà proiettato, il 7 ottobre, alle ore 21,30, nell’Auditorium della Casa dell’Ambiente.

In scena, quattro momenti per fare luce sull’evoluzione del tema dell’ecologia: dall’ingenua spensieratezza durante i leggendari Mondiali di calcio del 1982 ai giorni nostri, per poi procedere con un futuro distopico dalle conseguenze tragicomiche, lette con amara ironia pura mantenendo viva la speranza. A legare i quattro quadri, oltre alla presenza del mare, non-luogo simbolo per antonomasia della lotta all’inquinamento, un ospite d’eccezione: Charles Darwin – forse un Darwin diverso da quello che abbiamo imparato a conoscere sui banchi di scuola ma non meno prodigo di riflessioni scientifiche e di pillole di saggezza.

Un viaggio, insomma, che dai caleidoscopici anni ottanta studia da vicino l’uomo e ne indaga il rapporto con l’ambiente circostante e la cura che ha di esso. Al centro, una serie di annose questioni: cosa succede quando l’inconsapevolezza e le fake news inquinano l’ambiente e non si compiono le scelte giuste finché si è in tempo? Quali cicatrici e quali consapevolezze ci lascerà la pandemia di COVID-19? E ancora: cosa potrebbe pensare, in un ipotetico futuro, una specie aliena di fronte alla nostra estinzione?

Se non tutte le domande troveranno risposta, susciteranno almeno certe riflessioni e strapperanno qualche amara risata. Uno sguardo critico sull’uomo e sulle sue abitudini peggiori, sulle sue sconsideratezze e idiosincrasie, con la consapevolezza che l’evoluzione premia i più adatti e che la lotta per l’esistenza non risparmia nessuno.

Il laboratorio teatrale “Prometeo Scatenato” nasce nel 2015 da un’idea del Prof. Francesco Frati, anzitutto come collaborazione tra la compagnia teatrale Egumteatro e l’Università degli Studi di Siena.

Lo spettacolo teatrale è stato pensato come punto d’arrivo di un percorso di studio, documentazione, approfondimento e dibattito sul tema generale dell’eticità e sostenibilità dei comportamenti derivanti dall’applicazione del sapere, tema di importanza fondamentale per una istituzione dedita alla ricerca come l’Università, e si è proposto come prima tappa per un progetto più ampio di creazione di una realtà di teatro studentesco che faccia riferimento all’Ateneo senese.

Alle ore 21:00 ci sarà un’introduzione alla pellicola da parte della regista Annalisa Bianco

Quando: giovedì 7 ottobre, ore 21:30

Dove: Auditorium Casa dell’Ambiente, via S. Martini 57

No Comments

Post A Comment